Le origini degli zoccoli con tacco

Gli zoccoli con tacco alto sono da sempre molto apprezzati per la loro capacità di esprimere la femminilità ed il fascino di ognuna.

Da dove provengono gli zoccoli e quale è la loro storia?

Si scrive molto sulla storia degli zoccoli Olandesi, zoccoli Giapponesi (Geta) e gli zoccoli in legno senza tacco, usati tantissimo in Italia dai contadini, dai quali è stato ispirato il famoso film “l’albero degli zoccoli” ma sugli zoccoli con tacco alto si scrive e si sa poco.

zoccoli con tacco alto - la storiaI primi zoccoli con tacco alto sono nati nel sedicesimo secolo anche se sembravano più a zoccoli platform, si chiamavano Chopine o Zoppieggi, Sopei, Calcagnini, e venivano usati sopratutto a Venezia e in Spagna.

Avevano una suola a zeppa e lasciavano libero il tallone, venivano usati dalle donne nobili, più erano alti e più la madama era nobile, da quell’altezza era possibile portare abiti con maggiore quantità di tessuto prezioso anche se spesso servivano due ancelle che la aiutavano a camminare

Gli zoccoli con tacco alto sono diventati popolari nel diciottesimo secolo quando vennero usati come calzatura da interno dalle donne dell’alta società, per i normali lavoratori risultava poco utile una calzatura aperta in quanto il piede poteva scivolare facilmente durante le attività quotidiane.

Gli zoccoli con tacco erano uno status symbol, erano sinonimo di lusso e di una condizione economico-sociale privilegiata. Questo legame con il lusso è rimasto vivo fino al ventesimo secolo quando gli zoccoli diventarono molto usati anche dalle donne comuni ma anche dalle prostitute

Successivamente sono stati rilanciati e portati a nuova vita da molte dive di Hollywood, la più importante delle quali è stata Marilyn Monroe ma anche Jayne Russell amava particolarmente indossare gli zoccoli con tacco alto ed anche Jayne Mansfield.

zoccoli con tacco alto - dive di hollywood

Negli anni 50 le scarpe da donna hanno iniziato ad avere tacchi sempre più alti, dal momento che la scarpa con tacco stiletto ( con tacco a spillo ) aveva fatto la sua apparizione ufficiale nel mondo della moda, gli zoccoli con tacco alto sono diventati ancora più popolari e amati per la loro capacità di allungare la figura femminile facendo sembrare le gambe più lunghe e sexy garantendo nello stesso tempo la comodità per chi li indossava.

La popolarità acquisita dagli zoccoli da donna spinge molti designer di calzature a investire in questo tipo di calzature, a creare delle loro versioni e ad attribuirgli il proprio nome.

Beth Levine era una designer che non solo ha dato il proprio nome agli zoccoli da lei disegnati ma nel 1956 ha anche brevettato una soluzione per le donne che lamentavano il fatto che con i suoi zoccoli con tacco era difficile camminare, era difficile mantenere il piede nello zoccolo perchè scivolava avanti o lateralmente. La soluzione si chiama “Springolator”, una banda di materiale elastico e
zoccoli con tacco alto -flessibile fisso nella parte superiore dello zoccolo che faceva da sottopiede e impediva al piede stesso di scivolare, inoltre attenuava il tipico rumore dello zoccolo che batte sul tallone durante la camminata.

Questa soluzione ha avuto ampio consenso perchè rendeva particolarmente comodi e confortevoli i suoi zoccoli, Beth ha continuato a disegnare zoccoli da donna e scarpe sexy cercando di renderli sempre più femminili esponendo sempre più il piede.

Un altro grande stilista che ha cambiato lo stile degli zoccoli da donna era Polly ( California ) che nel 1961 ha lanciato un tipo di zoccoli, originariamente chiamati “Genie” o “Glamour” caratterizzati dal tacco in legno e metallo, legno la parte superiore e metallo la base.zoccoli con tacco alto - glitter-polly

Gli zoccoli Polly sono stati ampiamente apprezzati e indossati dalle celebrità del mondo dello spettacolo, ballerine burlesque e dalle star di Hollywood perchè come la maggior parte degli zoccoli che rendevano i loro piedi particolarmente sexy

Nella storia gli zoccoli con tacco alto hanno avuto alti e bassi,  momenti di gloria e di decadimento, indossati da dive di Hollywood e da donne di facili costumi ma se sono arrivati fino ai giorni nostri un motivo c’è.

Con la loro semplicità sanno esprimere fascino, classe, femminilità, valorizzano il piede e la caviglia che scoprendoli li rende molto più attraenti, allunga le gambe e slancia la figura femminile, evidenzia i tratti tipici della donna che grazie a loro diventa irresistibile.

Share

Lascia un commento

Chiudi il menu
×